Landgrabbing

Landgrabbing

La moneta del futuro

I terreni coltivabili saranno sempre più rari e acquisteranno sempre più valore. Ogni anno circa 12 milioni di ettari agricoli vanno persi a causa dell’acquisizione forzata di terreno agricolo. Il terreno assumerà un ruolo sempre più fondamentale sul mercato: chi lo possiede infatti, possiede anche le risorse del futuro. Nel mondo, una superficie grande la metà dell’Europa è già stata svenduta, mentre i*le contadini*e e le popolazioni indigene sono stati*e costretti*e ad abbandonare i loro terreni. Invece di produrre beni alimentari a livello locale, in questi terreni si produce per i grandi mercati dei Paesi benestanti. Chi è il “buono” e chi il “cattivo”? Esistono facili soluzioni a questo problema? Il laboratorio sarà caratterizzato da un dibattito alla ricerca di possibili alternative al landgrabbing.
In cooperazione con la youngCaritas.


Target: scuole secondarie di II grado e professionali
Durata: 2 ore
Prezzo: 80 euro compenso + spese di viaggio

Info e prenotazione

Consumo consapevole

Verena Gschnell

verena.gschnell@oew.org
Tel. 0472 208 209